Amaseno

Desiree: esequie finite, note Maneskin

Centinaia di palloncini bianchi, viola e rosa che volavano nel cielo, il suono della canzone 'Torna a casa' dei Maneskin e l'esplosione di fuochi d'artificio. E' cosi' che la folla, circa un migliaio di persone, ha salutato l'uscita della bara di Desiree dalla chiesa di San Valentino a Cisterna di Latina, al termine dei funerali della sedicenne stuprata e trovata morta in un capannone nel quartiere di San Lorenzo a Roma. Sul prato alcuni giovani hanno anche esposto uno striscione dalla scritta viola che ricorda il verso di un brano di Gianluca Grignani: "Non c'è direzione ma profumo di viole c'è, tu cammina nel sole". La madre e il padre di Desiree, che fino alla fine ha stretto la foto incorniciata dalla figlia, si sono poi allontanati assieme ai parenti e amici verso il cimitero di Cisterna di Latina, dove la salma di Desiree è stata portata.

ARTICOLI CORRELATI

Altre notizie